Semplicemente voi....

Pagine

mercoledì 11 gennaio 2012

Love story...

Ciao a tutte!

Questa sera nel mostrarvi il mio ultimo lavoro vorrei raccontarvi una storia...
Una storia vera, una storia semplice che racchiude  in sè tante emozioni... La storia di una donna coraggiosa dal cuore grande...
Siamo nel 1956, in un piccolo paesino in provincia di Salerno. In una modesta e confortevole casa viveva una giovne famiglia: papà Antonio, mamma Carmela e i figli Pasquale, Francesco e la piccola Macrina. Sebbene non vivessero nel lusso il sorriso non mancava mai, così come le occasioni per fare festa e, soprattutto, per ballare. Ai due giovani innamorati piaceva tanto piroettare nella sala, sotto gli occhi allegri di amici e parenti.
Purtroppo, però, a volte il destino è crudele e un giorno mamma Carmela ricevette una bruttissima telefonata: papà Antonio aveva perso la vita sul posto di lavoro. 
Il cuore di mamma Carmela va in frantumi.
La vita di tutta la famiglia subisce una svolta...
I due figli più grandi vengono mandati in collegio, per garantire loro un'istruzione e un pasto caldo, mentre la piccola Macrina, di soli 18 mesi, resta a casa con la mamma.
Mamma Carmela fa di tutto per cercare di tenere unita la famiglia, lavora fino a spezzarsi la schiena...
Gli anni passano e,un bel giorno, mamma Carmela conosce un giovane uomo, Vincenzo. Tra i due nasce una forte intesa, che presto si trasformerà in amore. Vincenzo in paese è conosciuto per essere un po' libertino, con la battuta sempre pronta e troppi grilli per la testa, oltre che molto più giovane di lei.
Nonostante ciò mamma Carmela comincia una relazione d'amore con lui. La famiglia non apprezza, in paese la gente vocifera, addirittura il parroco cerca di redimerla, ma mamma Carmela è sicura dei loro sentimenti e prosegue per la sua strada, senza dar retta a nessuno. 
Tra alti e bassi la storia procede: lei così forte, indipendente, abituata a farsi in quattro per tutti, lui simpatico sbarazzino, ancora troppo legato alla sua libertà. I due decidono di andare a vivere insieme e presto da questa unione nascerà la tenera Anna.
Mamma Carmela, piegata dal lavoro e dai sacrifici si ammala di frequente, ma affronta tutto con un sorriso, senza farsi scoraggiare!
I figli crescono e, una dopo l'altro, ognuno si crea una propria famiglia.
Ormai mamma Carmela e Vincenzo sono diventati vecchi e si godono, tra un litigio e un sorriso, i numerosi nipoti.
Siamo nel 2005, mamma Carmela è da un po' di tempo che non sta troppo bene e, finalmente, si decide a fare degli esami di controllo. Purtroppo la diagnosi non è confortante: tumore ai polmoni in stato avanzato. Si potrebbe provare con la chemio o un intervento, ma forse il suo cuore, già compromesso, non reggerebbe... Come al solito mamma Carmela prende in mano la situazione, chiama a sè i figli e comunica loro una dolorosa decisione: è stanca, è vecchia, non vuole più lottare, vuole solo morire con dignità. Per i figli non è facile accettare la sua scelta, ma quando lei decide nulla può farle cambiare idea!
Passano mesi, le condizioni di mamma Carmela peggiorano. Chiama nuovamente tutti i figli: non vuole morire nel peccato, dopo quasi 50 anni di convivenza ha deciso di sposare Vincenzo.
Il 15 maggio 2006 mia nonna Carmela e mio nonno (acquisito) Vincenzo hanno deciso di "regolarizzarsi".
La storia, come potete immaginare, non ha un lieto fine: 15 giorni dopo mia nonna è diventata un angelo e ha raggiunto nonno Antonio.
Questo album è in ricordo di quei giorni...
 









Un ringraziamento speciale va a Marina: il progetto di questo album, infatti, è frutto della sua fantasia.
Un abbraccio di cuore a tutte voi che siete arrivate fino in fondo!
'Notte
Antonella










venerdì 6 gennaio 2012

E' stata dura...

ma ce l'ho fatta!
Tutti abbiamo il diritto di tornare bambin i e a tutti piace essere un po' coccolati... ed è per questo che quest'anno ho deciso di preparare un piccolo pensierino per ogni membro della famiglia!
Non tutte sapete, però, che la mia famiglia è alquanto numerosa... guardate un po'

Ho preparato ben 17 mini calze: papà e mamma, 3 sorelle e relativi compagni, 1 fratello e fidanzata, io e il mio amore, 3 nani e 2 quadrupedi.
Ogni adulto troverà un gratta e vinci

I due nani più grandi scarteranno un pacchetto di caramelle gommese a  testa, mentre la nanetta piccola si gusterà un sacchettino di pinoli (lei li adora!)

Infine i 2 amici a 4zampe saluteranno la Befana divorando un bastoncino...


E per tutti caramelle e cioccolatini! 
Quest'anno non ci sarà carbone per nessuno. Non penso di far parte della famiglia perfetta, in realtà ognuno di noi potrebbe meritarne un pezzetto, ma è stato un anno lungo e impegnativo per tutti e, devo ammettere, CE LA SIAMO CAVATI ALLA GRANDE! Non saremo "la famiglia Mulino Bianco", ma siamo forti, affiatati, uniti, disponibili e sempre (a volte troppo =oP) presenti!
E con questo Inno alla Famiglia vi saluto!
Un abbraccio
Antonella
P.s. e voi, dolci befane creative, avete fatto il vostro dovere?

giovedì 5 gennaio 2012

Un trenino carico carico di... PANNOLINI!

E già, proprio così!
Quando mi è stata proposta la solita torta di pannolini mi sono messa alla ricerca di qualcosa di nuovo. Con mia grande meraviglia ho trovato una foto di un trenino di pannolini, me ne sono innamorata e questo è il risultato:

 
Ed ecco qualche dettaglio
Devo dire che lavorare coi pannolini è davvero versatile, semplice, veloce, divertente e di sicuro successo!
 
Ricordate le mie agendine? Anche quelle hanno riscosso un discreto successo e per Natale ho dovuto preparane 3. Chi me le ha commisionate le ha volute estremamente semplici, utilizzando per la copertina solo della carta naturale colorata e anche il pacchetto doveva essere "grezzo". Ed ecco cosa ho fatto:



Per oggi è tutto, devo proprio salutarvi!
Questa notte, si sa, ci sono delle consegne da fare e, dato che sono tremendamente in ritardo con le preparazioni, mi toccherà fare gli straordinari nel pomeriggio =o)




Buona Epifania a tutte!!!!!!!!!!!!!!!!!

mercoledì 4 gennaio 2012

BUON ANNO A TUTTE!

Buon anno a tutte dolcissime ragazze!
Manco da questo blog da più di un mese, ma, d'altra parte, le giornate sono fatte solo di 24 ore: decisamente troppo poche, per quanto mi riguarda!
Avrei mille cose da raccontarvi e tantissime da mostrarvi, ma il tempo è tiranno...
Quindi per oggi sono passata solo per un salutino veloce, ma promnetto che in questi giorni mi farò viva di nuovo!
Un forte abbraccio a tutte!
Antonella